Cerca
Close this search box.

Natale 2022: quali mostre visitare a Torino

Picture of Artsupp
Artsupp

L’ arrivo del Natale e del periodo delle feste è l’occasione giusta per approfittare e visitare una delle cinque mostre 2023 imperdibili nella città di Torino.

Edoardo Sanguineti Il volto del poeta alla GAM – Galleria d’Arte Moderna di Torino fino al 19 Febbraio 2023

La GAM di Torino ospita Edoardo Sanguineti Il Volto del Poeta fino al 19 Febbraio 2023

Si tratta di una mostra negli spazi della Wunderkammer che raccoglie diverse opere, tra cui alcuni ritratti, che gli amici artisti avevano dedicato al grande poeta.

Il percorso di visita vuole ricostruire, attraverso una selezione di opere della ricca collezione privata di Casa Sanguineti, l’amicizia e le collaborazioni del poeta e intellettuale con alcuni tra i più celebri artisti a lui contemporanei.

Per Sanguineti, se talvolta è l’arte a trarre ispirazione dai suoi versi e dalle sue prose, in altri casi è lo scrittore a dedicare poesie e pagine critiche agli amici artisti. E ancora, se la firma del poeta spesso appare in calce alle presentazioni dei cataloghi di mostre ed esposizioni, in altri casi sono gli artisti a illustrare le sue raccolte poetiche, a conferma di un rapporto intenso e proficuo di scambio culturale.

Edoardo Sanguineti – Fragmentos de una obre, Manuel Antonio Rodriguez Puente, 2022 

Backwards Ahead alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo fino al 26 Febbraio 2023

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo ospita Backwards Ahead, una mostra che presenta un nucleo di lavori parte della Collezione Sandretto Re Rebaudengo. Questi si relazionano con i concetti di tempo, di storia e di prova.

Backwards Ahead che include esempi di scultura, installazione e fotografia, mette in discussione grazie ai suoi interpreti la nozione di tempo lineare, su cui poggia la concezione occidentale di storia.

Il titolo della mostra è preso in prestito dall’omonima opera dell’artista Kiran Subbaiah, un’installazione a circuito chiuso che coinvolge il pubblico in un sistema di controllo in differita, che ribalta le coordinate spazio-temporali di chi la attraversa.

Attraverso le varie prospettive, le opere presentate in Backwards Ahead tracciano moti circolari e obliqui, avanzano e recedono.

In questo continuo movimento, rendono reversibile lo scorrere del tempo, notificano appelli e sentenze, re-immaginano i rapporti di forza tra oppressorə e oppressə.

Untitled, Yinka Shonibare MBE, 1997 

Doisneau a Camera – Centro Italiano per la Fotografia fino al 14 Febbraio 2023

La mostra ROBERT DOISNEAU è a Camera Torino fino al 14 Febbraio.

La mostra include 143 opere, tute in mostra nelle prestigiose sale di Via San Felice e provenienti dall’Atelier Doisneau.

La mostra ROBERT DOISNEAU è il risultato di un ambizioso progetto del 1986 di Francine Deroudille e della sorella Annette – le figlie di Robert Doisneau – che hanno selezionato da 450mila negativi, prodotti in oltre 60 anni di attività dell’artista, le immagini della mostra che ci raccontano l’appassionante storia autobiografica dell’artista. 

Caniveau en crue, Paris, Robert Doisneau, 1934, Fotografia

Margherita di Savoia, Regina d’Italia a Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica di Torino fino al 30 Gennaio 2023

Margherita di Savoia Regina d’Italia a Palazzo Madama si concentra sulla figura di Margherita di Savoia, prima regina dell’Italia unita.

Margherita, regina amata sin da subito, impose il suo gusto ridondante nella moda, nella decorazione, il suo amore per la musica e la montagna si riverberarono nella vita dell’aristocrazia italiana. Fu testimonial di attività a sostegno delle donne e promosse lo sviluppo di scuole professionali, e di opere di beneficenza. Il mito di Margherita non si eclissò con l’assassinio di Umberto, anzi, accompagnò la nazione nel XX secolo.

La mostra illustra il tumultuoso passaggio tra XIX e XX secolo del Paese attraverso la traiettoria di questa figura che divenne icona femminile di casa Savoia: glamour nelle ricche ed eccessive toilettes, materna nell’interessarsi alle necessità del popolo e nel sostenerne l’istruzione, apripista di un nuovo stile di vita che si relaziona con la natura e la montagna. Arredi, dipinti, fotografie illustrano il mondo privato e pubblico di Margherita.

Margherita di Savoia, Regina d’Italia

Rembrandt incontra Rembrandt Dialoghi in Galleria ai Musei Reali di Torino fino al 16 Aprile 2023

Rembrandt incontra Rembrandt. Dialoghi in Galleria è la nuova mostra dossier ai Musei Reali.

Qui si celebra il genio del più grande maestro olandese del Seicento, con una selezione di ventidue opere tra dipinti, disegni e acqueforti allestita nello Spazio Scoperte della Galleria Sabauda dal 14 dicembre 2022 al 16 aprile 2023. 

Cuore dell’esposizione è La cena in Emmaus del Musée Jacquemart-André di Parigi, in prestito ai Musei Reali grazie alla policy di scambio adottata per rafforzare la collaborazione tra le istituzioni culturali italiane ed europee.

L’opera è posta a confronto con il Ritratto di vecchio dormiente della Galleria Sabauda, uno dei soli tre dipinti dell’artista presenti nelle collezioni nazionali. 

Nei due dipinti a confronto, la raffigurazione realistica dell’ambiente e dei personaggi, unita all’uso espressivo e simbolico della luce, richiama le innovazioni introdotte da Caravaggio nella pittura sacra nel primo decennio del Seicento, prontamente recepite nelle scuole pittoriche di indirizzo naturalistico in diversi centri italiani ed europei.

(Visited 28 times, 1 visits today)