Cerca
Close this search box.

Le mostre 2024, quali visitare in inverno

Picture of Artsupp
Artsupp

Le mostre 2024 sono sicuramente tante, tra quelle in corso, quelle giunte ormai alla fine e quelle in programma.

In tutte le città italiane si alternano mostre di ogni genere: dall’ arte moderna, a Caravaggio e il seicento fino al Neoclassicismo di Canova o alla fotografia umanista di Steve McCurry.

Ecco le dieci mostre 2024 da visitare questo inverno!

La Canestra di Caravaggio, Segreti ed enigmi della Natura morta a Palazzo Mazzetti di Asti fino al 7 Aprile 2024

La Canestra di Caravaggio, Segreti ed enigmi della Natura a Palazzo Mazzetti di Asti, è una mostra unica nel suo genere che racconta la nascita e l’evoluzione nel tempo della Natura Morta, genere pittorico inaugurato da Caravaggio proprio con la sua celebre Canestra di frutta.

Il successo della Canestra è talmente immediato da produrre la nascita di un genere, indagato in mostra con oltre venti preziose tele prestate da importanti collezioni private – come la collezione Pallavicini e la collezione Cremonini – e da numerosi musei come Galleria Borghese o la Venaria Reale.

La Canestra di Caravaggio, Segreti ed enigmi della Natura morta

Steve McCurry Children a Palazzo Ducale di Genova fino al 10 Marzo 2024

Steve McCurry – Children è la prima mostra tematica dedicata all’infanzia del fotografo più amato di sempre.

Il tema dei bambini è da sempre caro al fotografo ed è centrale nella sua fotografia umanista: i bambini immortalati sono diversi per etnia, abiti e tradizioni ma esprimono lo stesso sentire con la loro inesauribile energia, gioia e capacità di giocare persino nei contesti più difficili.

Le mostre 2024, quali visitare in inverno
Jaipur, India Steve McCurry 2008  Fotografia

Antonio Canova e il Neoclassicismo a Lucca a Cavallerizza Lucca fino al 29 Settembre 2024

Alla Cavallerizza di Lucca, dall’8 Dicembre saranno in mostra 30 capolavori di Antonio Canova, tra sculture e dipinti, nell’ambito della mostra Antonio Canova e il Neoclassicismo a Lucca provenienti dal Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno e da collezioni pubbliche e private.

Un percorso con oltre 100 opere che insieme a Canova espone i più celebri artisti internazionali come Francisco Goya e Francesco Hayez, sino ai maestri lucchesi e toscani come Pompeo Batoni, Bernardino Nocchi, Stefano Tofanelli.

Le mostre 2024, quali visitare in inverno
Venere e Adone, Antonio Canova

Mario Amura Napoli Explosion a Capodimonte fino al 1 Aprile 2024

La mostra a Capodimonte dal titolo Mario Amura Napoli Explosion presenta 37 opere di grandi dimensioni del fotografo e visual artist Mario Amura che da oltre 12 anni immortala la festa di fuochi d’artificio che Napoli inscena attorno al Vesuvio nella notte di Capodanno.
Le fotografie sono immerse in una luce rossa che ricorda il rosso della camera magmatica del vulcano e l’atmosfera luminosa di una camera oscura.

Le mostre 2024, quali visitare in inverno
Vesuvio Mario Amura 2022 

Palermo Liberty The Golden Age al Palazzo Sant’Elia di Palermo fino al 30 Maggio

A Palazzo Sant’Elia di Palermo, fino al 30 Maggio, c’è un’importante mostra dedicata all’arte, alla cultura e alla società della Palermo felicissima: Palermo Liberty The Golden Age.

Sono esposte circa 500 opere dal 1897 al 1923. Un lungo percorso espositivo che racconta le mille sfaccettature e i tanti protagonisti di una stagione unica, il Liberty.

Le mostre 2024, quali visitare in inverno

Marionette e Avanguardia a Palazzo Magnani di Reggio Emilia fino al 17 Marzo 2024

A Palazzo Magnani a Reggio Emilia, dal 17 novembre 2023 al 17 marzo 2024, c’è Marionette e Avanguardia: una mostra-spettacolo assolutamente originale. Ad andare in scena è “Marionette e Avanguardia. Picasso · Depero · Klee · Sarzi”.

L’esposizione si sviluppa attorno al concetto di “quarta parete”, ovvero la capacità di coinvolgimento emotivo che fa di uno spettacolo ben riuscito una realtà capace di immergere lo spettatore nella storia messa in scena.

Escher a Palazzo Bonaparte fino al 1 Aprile 2024 – prorogata fino al 5 Maggio

Dal 31 Ottobre 2023, a 100 anni dalla sua prima visita nella Capitale nel 1923, Escher torna a Roma con la più grande e completa mostra a lui mai dedicata, a Palazzo Bonaparte, a Piazza Venezia. La mostra Escher di Roma si configura come un evento eccezionale che presenta al pubblico, oltre ai suoi capolavori più celebri, anche numerose opere inedite mai esposte prima.

Le mostre 2024, quali visitare in inverno
Relatività Maurits Cornelis Escher 1953 Litografia

Marcel Duchamp e la seduzione della copia al Guggenheim di Venezia fino al 18 Marzo 2024

Da 14 ottobre 2023 al 18 marzo, 2024, la Collezione Peggy Guggenheim presenta Marcel Duchamp e la seduzione della copia, a cura di Paul B. Franklin, studioso indipendente residente a Parigi e tra i massimi esperti di Marcel Duchamp. Si tratta della prima, grande personale che il museo dedica a Duchamp, tra gli artisti più influenti e innovativi del Novecento, storico amico nonché consigliere della mecenate americana Peggy Guggenheim.

Le mostre 2024, quali visitare in inverno
Peigne Marcel Duchamp 1964 Pettine in acciaio con iscrizione dipinta

L’altra collezione alla Galleria Nazionale delle Marche – Palazzo Ducale di Urbino fino al 5 Maggio 2024

Al Palazzo Ducale di Urbino le stanze del cosiddetto Appartamento degli Ospiti, al piano terreno, accolgono la mostra L’altra collezione. Storie e opere dai depositi della Galleria Nazionale delle Marche.

L’iniziativa è volta a presentare al grande pubblico la realtà dei depositi museali dell’istituto urbinate e, più in generale, a proporre una riflessione su una funzione, spesso misconosciuta o travisata, dei musei, che è appunto quella di deposito di opere e oggetti d’interesse storico-artistico.

Ritratto di Marianna Ottavia Casaretto Francesco Podesti 1823, Olio su tela

House of the lobster di Philip Colbert al MANN di Napoli fino al 1 Aprile 2024

Philip Colbert, artista britannico dal seguito internazionale, è al MANN fino al 1 Aprile. Il suo lavoro esplora con forza i modelli della cultura digitale contemporanea, con cui intesse un dialogo storico-artistico più profondo.

In HOUSE OF THE LOBSTER, Colbert rende omaggio alle radici della mitologia dell’aragosta attraverso una serie di opere ispirate alla collezione di mosaici del Museo provenienti da Pompei. La mostra contempla anche i temi più ampi della mortalità, del conflitto e della natura ciclica dell’esistenza.

House of the lobster

Se ti interessano anche tutte le altre mostre da non perdere VeneziaNapoliTorino e Milano, ti consigliamo i nostri approfondimenti:

Venezia: mostre da vedere nel 2024

Mostre a Napoli: quali vedere nel 2024

Torino: le mostre 2024

Mostre a Milano 2024: le cinque imperdibili

(Visited 1.291 times, 1 visits today)