Palazzo Albergati a Bologna ospita, fino al 7 Maggio 2023, la mostra “Jago, Banksy, TvBoy e altre storie controcorrente”.

L’ esposizione è dedicata a tre degli artisti contemporanei più conosciuti e amati nel panorama internazionale, ovvero Bansky, TvBoy e Jago.

Jago, Banksy, TvBoy e altre storie controcorrente, Palazzo Albergati, Bologna

Jago, Banksy e TvBoy

Jago, Banksy, TvBoy sono famosi a livello internazionale per aver sovvertito le regole del mercato dell’arte e le loro opere sono specchio delle loro battaglie.

Tutti e tre sono stati capaci di creare un precedente, conquistando la scena e l’ammirazione di un pubblico sempre più ampio.

Jago: pseudonimo di Jacopo Cardillo, è un artista e sculture italiano, classe 1987. Ha realizzato opere esposte nei principali musei del mondo. Jago, che predilige l’uso del marmo, è divenuto noto soprattutto per essere stato uno dei primi a condividere il processo creativo che lo porta a realizzare le suo opere, con il pubblico attraverso dei video.

Banksy: non c’è granché bisogno di presentazioni per l‘artista della street art più famoso al mondo, seppur ancora senza volto. Banksy, che nasce artisticamente nella scena culturale underground di Bristol, attraverso le sue opere porta avanti importanti battaglie di carattere sociale.

TvBoy: pseudonimo di Salvatore Benintende è uno street artist italiano noto per essere attivo esponente del concetto di “artivismo”, ovvero dell’utilizzo dell’arte come strumento di reinterpretazione, ironica e dissacrante, dei principali fatti politici e sociali.

Because I’m worthless, Banksy, 2004 | Litografia

Cosa aspetti? Acquista i biglietti e visita la mostra!

Jago, Banksy, TvBoy e altre storie controcorrente: il percorso espositivo

La mostra, “Jago, Banksy, TvBoy e altre storie controcorrente”, allestita negli spazi di Palazzo Albergati, racconta alcune delle storie più estreme e trasgressive della public art italiana ed internazionale.

La mostra presenta, infatti, il dialogo tra il misterioso artista di Bristol e i suoi due colleghi italiani cogliendo così l’occasione di presentare i nuovi orizzonti della cultura figurativa.

L’ esposizione è divisa in quattro sezioni che accompagnano il visitatore nel panorama della Street Art italiana ed Europea.

In mostra sono esposti alcuni dei lavori più significativi di ciascun artista come ad esempio Girl with Baloon Bomb Love di Banksy oppure Apparato circolatorio e Memoria di sé di Jago.

Taste of Liberty, Jacopo Cardillo, detto Jago, 2019, Marmo

Gli altri artisti in mostra

Oltre a Jago, Banksy, TvBoy, in mostra sono esposti anche altri artisti come Obey con il suo celebre manifesto Hope, realizzato nel 2008 per sostenere la campagna presidenziale di Barak Obama, Mr. Brainwash con uno degli esemplari della sua Mona Linesa, Ravo con La ragazza con l’orecchino di perla, Laika con il suo celeberrimo Not this “game”  e Pau con la sua serie delle Santa Suerte.

Hope, Salvatore Benintende, detto TvBoy, 2022, Tecnica mista su tela

La mostra è un’occasione per conoscere il panorama dissacrante di tutti e tre gli artisti che pur non avendo molti punti in comune dal punto di vista stilistico, si avvicinano per la coerenza dei temi trattati e per la forza sociale che traspare nelle loro opere.

Vai alla mostra completa!