Cerca
Close this search box.

Infinity Michelangelo Pistoletto al Chiostro del Bramante

Picture of Artsupp
Artsupp

INFINITY Michelangelo Pistoletto ha inaugurato il 18 Marzo al Chiostro del Bramante di Roma e si prospetta già essere una delle mostre 2023 più acclamate.

60 anni d’arte in mostra


Michelangelo Pistoletto, classe 1933, porta a Roma quasi 60 anni d’arte con cinquanta opere e quattro grandi installazioni site specific che danno inizio alla stagione espositiva del Chiostro.


È un’occasione per poter condividere i lavori storici del maestro in dialogo con l’architettura rinascimentale oltre alle nuove produzioni, realizzate per gli spazi del Chiostro.


Un percorso narrativo completo e affascinante che viene inquadrato come un racconto e allo stesso tempo un’esperienza che attraversa le opere simbolo di Michelangelo Pistoletto.

Dalle storiche alle più recenti, le opere in mostra coprono gli anni dal 1962 al 2023: un viaggio emozionante dentro la poetica e il mondo, i tanti mondi, di uno dei maestri dell’arte contemporanea.

La venere degli stracci, Michelangelo Pistoletto

Il diverso è infinito


Infinity. Michelangelo Pistoletto è stata definita dal suo curatore, Danilo Eccher – che negli spazi del Chiostro aveva già realizzato Crazy La Follia nell’arte Contemporanea – come “una mostra collettiva di un unico artista”.

C’è infatti Pistoletto che crea l’arte in un’infinità di modi, visioni, cambi di prospettiva e di lettura della realtà.

Al centro dell’infinito c’è un unico artista ma, allo stesso tempo, ci sono anche le sue tante possibilità di essere, di trasformarsi, di raffigurare e rappresentarsi, di raccontare, di moltiplicarsi all’infinito.

Infinity, Chiostro del Bramante

Le opere all’interno del percorso espositivo coprono pressoché l’intera carriera di Pistoletto, dagli anni Sessanta con i quadri specchianti, Metrocubo di Infinito, Venere degli Stracci, Orchestra di stracci e Labirinto, gli anni Settanta con L’Etrusco e la serie delle Porte Segno Arte insieme ad Autoritratto di Stelle fino a lavori più recenti.

Negli anni Novanta i Libri, nel Duemila i quadri specchianti oltre ai progetti legati alla formula della creazione,Love Difference–Mar Mediterraneo e Neon, al Terzo Paradiso.

Se ti interessa scoprire anche tutte le altre mostre 2023 imperdibili a Roma, ti consigliamo il nostro approfondimento: Roma le principali mostre 2023 .


Vuoi scoprire tutti i musei, le mostre e gli eventi a Roma? Clicca qui!

(Visited 301 times, 1 visits today)