Cerca
Close this search box.

Gennaio 2023: le mostre del nuovo anno

Picture of Artsupp
Artsupp

Il nuovo anno è arrivato e quindi anche le mostre del 2023 per il mese di Gennaio.

I Love Lego al Loggiato San Bartolomeo di Palermo fino al 4 Giugno 2023

I LOVE LEGO è una mostra al Loggiato San Bartolomeo di Palermo dedicata ai mondi in miniatura, realizzati interamente con mattoncini LEGO.

Sono state composte vere e proprie opere di architettura e ingegneria che vanno dalla città contemporanea ideale alle avventure leggendarie dei pirati, dai paesaggi medievali agli splendori dell’Antica Roma.

I LOVE LEGO offre, lungo il percorso espositivo, anche gli oli ispirati a grandi capolavori della storia dell’arte reinterpretati e trasformati in “uomini lego” dall’artista contemporaneo Stefano Bolcato: unendo la sua passione per i LEGO e la sua arte – attraverso una tecnica pittorica ad olio – crea forme di assemblaggio ispirate in particolare modo dal “magnetismo” dei ritratti rinascimentali.

I LOVE LEGO

Galielo Chini Ceramiche tra Liberty e Deco al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza fino al 14 Maggio 2023

Il MIC- Museo internazionale delle Ceramiche di Faenza dedica a Galileo Chini una grande mostra dal 26 novembre 2022 al 14 maggio 2023.

La mostra dal titolo “Galileo Chini. Ceramiche tra Liberty e Déco” espone circa duecento pezzi tra ceramiche e disegni preparatori, veri e propri documenti delle fasi di attività delle due manifatture fondate da Galileo Chini: “L’ Arte della Ceramica”, istituita a Firenze nel 1896 e le “Fornaci San Lorenzo” aperte nel 1906. Le ceramiche conquistarono fama per le loro raffinate decorazioni in principio ispirate a motivi floreali di gusto Liberty e a figure femminili di influenza botticelliana, poi caratterizzate dalla copertura a lustri metallici, da sintesi decorative e da una varia gamma di grès.

Cache-pot con pesci, Galileo Chini, 1919 – 25, Ceramica

I creatori dell’Egitto Eterno alla Basilica Palladiana di Vicenza fino al 7 Maffio 2023

I creatori dell’Egitto eterno. Scribi, artigiani e operai al servizio del faraone” è alla Basilica Palladiana di Vicenza fino al 7 maggio 2023 ed è l’ultima rassegna di rilievo internazionale del ciclo “Grandi Mostre in Basilica”.

Curata dal Museo Egizio “I creatori dell’Egitto eterno. Scribi, artigiani e operai al servizio del faraone” racconta la vita quotidiana nell’antico Egitto, con un focus particolare su Tebe e Deir el-Medina, il villaggio, fondato intorno al 1500 a.C., dove scribi, disegnatori e artigiani lavoravano per costruire e decorare le tombe dei faraoni nelle Valli dei Re e delle Regine.

L’esposizione riunisce più di centottanta oggetti, di cui circa 160 provenienti dal Museo Egizio e 20 dal Louvre di Parigi: capolavori della statuaria, sarcofagi decorati, rotoli di papiro, bassorilievi, stele dipinte, anfore e amuleti. Molti i tesori nascosti provenienti in gran parte dalle collezioni del Museo Egizio, che verranno svelati in occasione dell’esposizione.

Pyramidion dello Scriba Reale Ramose, Nuovo Regno, Calcare

Escher al Museo degli Innocenti di Firenze fino al 26 Marzo 2023

Il Museo degli innocenti di Firenze ospita la grande mostra dedicata a Maurits Cornelis Escher, artista e genio olandese che, a partire dagli anni venti del novecento, visse per lunghi periodi in Italia.

La mostra, a Firenze fino al 26 marzo 2023, è un’antologica con circa 200 opere e i lavori più rappresentativi che hanno reso celebre Escher in tutto il mondo. Ci sono le opere più iconiche della sua produzione quali Mano con sfera riflettente (1935), Vincolo d’unione (1956), Metamorfosi II (1939), Giorno e notte (1938) e la serie degli Emblemata, che appartengono all’immaginario comune riferibile al grande artista.

La mostra di Escher si configura come il primo grande evento espositivo all’interno del complesso monumentale che ospita il museo e che fu progettato da Filippo Brunelleschi.

Escher, Museo degli Innocenti, Firenze

Mauro Bolognini Un Nouveau Regard all’Antico Palazzo dei Vescovi di Pistoia fino al 26 Febbraio 2023

Fino al 26 febbraio 2023, Pistoia Musei presenta al pubblico MAURO BOLOGNINI | UN NOUVEAU REGARD nella sede dell‘Antico Palazzo dei Vescovi di PistoiaIl cinema, il teatro e le arti, si articolerà nelle sedi di Palazzo Buontalenti e dell’Antico Palazzo dei Vescovi, nel cuore storico della città di Pistoia.

Circa 200 tra manifesti, bozzetti, costumi, dipinti, fotografie e materiali di scena per una mostra che ha il duplice intento di riconsiderare in modo complessivo l’opera di Bolognini e di espandere alla dimensione europea la ricerca sul suo lavoro e sulla sua espressione figurativa, frutto di una sensibilità affinata in giovinezza all’ombra del cinema francese.

Da qui anche il titolo della mostra, che mette idealmente l’accento sul contributo che la cultura d’Oltralpe ha offerto al lavoro del regista pistoiese.

Mauro Bolognini, Un Noveau Regard
(Visited 55 times, 1 visits today)