Dove si trova Caravaggio?

Le mostre 2023 e i musei in Italia dove ammirare le opere del maestro indiscusso del ‘600.

Caravaggio in mostra

I capolavori di Caravaggio, in Italia, possono essere ammirati in diversi musei e istituzioni culturali. Le opere sono custodite sia all’interno delle collezioni permanenti che nell’ambito di mostre.

Il Museo Capodimonte di Napoli, fino al 7 Gennaio 2023, ospita Oltre Caravaggio con ben 200 opere provenienti solo dalle collezioni permanenti del museo partenopeo.Oltre Caravaggioè una delle mostre 2023 più visitate. In mostra si trovano ad esempio opere come La Flagellazione del 1607.

Da Napoli a Roma, dove Caravaggio dialoga con Pasolini all’interno della mostra Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO. Le opere del maestro del seicento, come ad esempio il Narciso, sono affiancate con le foto e gli scatti di Pasolini e dei suoi film.

Pasolini, TUTTO È SANTO – Narciso di Caravaggio

Caravaggio nei musei

Riposo durante la fuga in Egitto e Maddalena Penitente alla Galleria Doria Pamphilj di Roma

La Galleria Doria Pamphilj di Roma ospita una collezione di dipinti a dir poco invidiabile. Il palazzo, ancora di proprietà dell’omonima famiglia, custodisce ben due opere di Caravaggio: Il Riposo durante la Fuga in Egitto e la Maddalena Penitente.

Il Riposo durante la fuga in Egitto è un’opera del 1597 attribuibile al periodo giovanile di Caravaggio. Si tratta di un esempio di straordinaria bellezza e la tela è resa ancor più preziosa vista l’originalità della composizione con l’angelo alato di spalle, la madonna con il bambino e San Giuseppe che tiene in mano lo spartito.

La Maddalena Penitente è un’opera del 1597. Raffigura una ragazza seduta su una sedia bassa e con le mani raccolte in grembo. Ha l’aria affranta e sul pavimento si intravedono dei gioielli abbandonati sul pavimento.

Il Riposo durante la fuga in Egitto

La canestra di frutta alla Pinacoteca Ambrosiana di Milano

La Pinacoteca Ambrosiana di Milano ha in collezione la Canestra di Frutta di Caravaggio.

Grazie alla Canestra, Caravaggio si è guadagnato il titolo di precursore del genere delle nature morte. Un soggetto simile infatti all’epoca non era affatto comune e all’artista vennero rivolte numerose critiche per averlo scelto.

L’opera, per la prima volta, mette al centro della tela un oggetto inanimato che non è più solo un accessorio complementare alla figura umana, ma è in tutto e per tutto il protagonista.

La Canestra inoltre si arricchisce di diversi significati religiosi, uno su tutti l’inesorabile scorrere del tempo.

Canestra di frutta, Caravaggio

Sette opere di misericordia al Pio Monte della Misericordia di Napoli

Sette opere di Misericordia è uno dei lavori più enigmatici di Caravaggio, realizzato nel 1607 su commissione per la decorazione della Chiesa del Monte. Le protagoniste dell’opera sono – come suggerisce il titolo – sette azioni di misericordia interpretate ciascuna da un personaggio diverso.

Tra questi, ad esempio, l’atto di dar da mangiare agli affamati e visitare i carcerati è rappresentato da Cimone e dalla figlia Piero oppure l’ospitalità ai pellegrini dalla figura di San Giacomo ( l’uomo con la conchiglia in testa ) che viene accolto dall’uomo di fronte a lui.

Le Sette opere di Misericordia rappresenta un vero e proprio capolavoro nell’uso delle luci e delle ombra e apre la nuova stagione seicentesca del naturalismo a Napoli.

Sette opere di Misericordia

Scopri Caravaggio, tutte le opere e le mostre su Artsupp.com