Cerca
Close this search box.

La Sonosfera® e l’Orologio Climatico di Pesaro

Picture of Artsupp
Artsupp

In tutte le nazioni oggi si sta discutendo del Cambiamento Climatico e anche Pesaro fa la sua parte per sensibilizzare il più possibile la coscienza collettiva.

David Monacchi in Amazzonia 2016 – Foto Alex D’emilia

Già dal gennaio 2020 la città marchigiana ospita all’interno dei Musei Civici la Sonosfera ®, un teatro per l’ascolto profondo di ecosistemi e musica, unico al mondo, nato per il progetto ‘Fragments of Extinction – Il Patrimonio Sonoro degli Ecosistemi’, che nel 2014 ha ottenuto il brevetto internazionale ad opera dell’ideatore David Monacchi, professore del Conservatorio Rossini.

David Monacchi in Amazzonia 2016 – Foto Alex D’emilia

Il progetto studia e propone i paesaggi sonori delle foreste primarie equatoriali registrati da Monacchi, con tecnologie tridimensionali innovative, durante le spedizioni in Amazzonia, Africa e Borneo, e l’esperienza in Sonosfera ® consente di vivere in diretta e in tempo reale il suono di questi ecosistemi incontaminati, a più alta biodiversità e i più antichi della Terra. Il pubblico siede in una cavea con 45 altoparlanti, posizionati nella geometria sferica del geode acusticamente perfetto, in grado di riprodurre un paesaggio sonoro avvolgente, corredato da immagini a 360° ad altissima risoluzione. Un’immersione sonora e visiva straordinaria ed emozionante che è stata aggiornata quest’anno da una inedita serie di dati scientifici sullo stato attuale del pianeta vivente e sui pericolosi mutamenti della biosfera già in atto (fonti: UN, IPCC, IPBES, IUCN, Bioscience, WWF-ZSL).

Sonosfera® Foto Luigi Angelucci

La documentazione dell’emergenza si collega alla novità dell’Orologio Climatico che, nato da un gruppo di attivisti di New York, sta diventando un movimento globale. Nel 2020 Monacchi ne ha curato la rielaborazione e la costruzione e ora è collocato all’esterno dei Musei Civici, sulla facciata di Palazzo Mosca. Un altro strumento importante che non a caso è stato inaugurato il 24 settembre scorso, in occasione del ‘Youth4Climate2021: Driving Ambition’ di Milano e in previsione della COP26 della Convenzione delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico (UNFCCC) che si terrà in novembre a Glasgow.

Inaugurazione Orologio Climatico sulla facciata di Palazzo Mosca

Secondo in Italia dopo quello installato sulla facciata del Ministero della Transizione Ecologica e già presente nelle maggiori città del mondo, l’orologio ci dice cosa fare, ed entro quando, per salvare la Terra dal surriscaldamento. Il Climate Clock è basato sulla scienza recente e fornisce i numeri sintetici più aggiornati su emissioni e tempistiche per capire l’urgenza del cambiamento sistemico da attuare e la direzione da seguire. La deadline misura il tempo a disposizione dell’umanità per esaurire le emissioni di CO2 in atmosfera, prima di oltrepassare la soglia critica di + 1,5°, ovvero raggiungere, in circa 7 anni, emissioni vicine allo zero; ma c’è anche la lifeline che misura la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili verso l’auspicata transizione ecologica che è la nostra salvezza: attualmente è al 12,4% e in aumento ma molto più lentamente del necessario.

Orologio Climatico

Visti i drastici mutamenti del clima e degli habitat naturali è ora di fondamentale importanza portare all’attenzione di tutti ciò che la scienza e la giustizia climatica richiedono di fare immediatamente alla nostra civiltà per evitare la ‘sesta estinzione di massa’. La narrazione dei dati scientifici, attraverso il teatro mobile Sonosfera® e l’Orologio Climatico, ha questo scopo; consente infatti di toccare le corde emotive della coscienza ambientale collettiva, soprattutto dei giovani che dovranno gestire la nostra eredità.

Il nuovo contenuto della Sonosfera ® ribattezzato ‘Frammenti di Estinzione nell’Orologio Climatico’ è stato selezionato dal Ministero della Transizione Ecologica per rientrare nel Programma ‘All4Climate-Italy2021’, il calendario ufficiale degli appuntamenti italiani con la finalità di promuovere il 2021 come anno dell’ambizione climatica. Un riconoscimento significativo per Pesaro, già Città Creativa Unesco della Musica e ora in prima linea nel lanciare un messaggio di consapevolezza sulla crisi planetaria della biodiversità.

Sonosfera® Foto Luigi Angelucci

Da ultimo, come deliberato dal Consiglio dei Ministri del 7 ottobre, in zona bianca, i luoghi della cultura sono tornati ad ospitare il pubblico al 100% della loro capienza e così la Sonosfera ® ha aumentato le sue presenze tornando ad accogliere anche gruppi e classi delle scuole. Le visite si attivano per il pubblico sabato domenica e festivi (turni di visita alle 10.30, 11.30, 16, 17, da giugno a settembre il pomeriggio l’orario è 16.30, 17.30) per le scuole e i gruppi anche in altri giorni e orari, sempre su prenotazione.

Per informazioni e prenotazioni pesaro@sistemamuseo.it
T 0721387541 Palazzo Mosca – Musei Civici
T 07211922156 Museo Nazionale Rossini
www.pesaromusei.it

(Visited 52 times, 1 visits today)