Il terzo appuntamento del nostro tour estivo tra le meraviglie italiane ha come protagonista la Sardegna più selvaggia. Vi porteremo alla scoperta del suo lato artistico inedito ed inesplorato. Mettetevi comodi e preparatevi a prendere appunti!

1 – Area Archeologica “Su Nuraxi”, Baru

Area archeologica di “Su Nuraxi” vista dall’alto con la sua forma alveare
Il complesso archeologico di Barumini è considerato uno dei più importanti siti archeologici della Sardegna. Il sito fa parte della Direzione Regionale dei Musei della Sardegna (ex Polo Museale) e nel 1997 è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. “Su Nuraxi” è costituito da più di una torre nuragica e assomiglia ad un alveare. Il sito è testimonianza delle antiche civiltà nuragiche dell’isola che lo hanno abitato per più di 2000 anni.
Se vuoi conoscere davvero il cuore culturale e storico della Sardegna allora devi visitare questo sito unico nel suo genere. 

2 – Museo Archeologico Nazionale, Cagliari

Un altro museo della Direzione Musei Sardegna è il Museo Archeologico di Cagliari. Il museo ospita la più ricca collezione archeologica di tutta la Sardegna, dalla preistoria all’Alto Medioevo, con più di 4000 oggetti.
Museo Archeologico di Cagliari
Il museo si trova nella cosiddetta “Cittadella dei Musei” e gode di una splendida vista panoramica sulla Città. Sicuramente da non perdere sono: la statua della “Dea Madre“, uno degli oggetti più suggestivi dell’esposizione e la Stele di Nora, la più antica iscrizione in alfabeto fenicio.

3 – Civico Museo Archeologico Giovanni Marongiu, Cabras

Esterno Museo Civico Giovanni Marongiu a Cabras
Ci spostiamo verso Cabras dove ha sede l’omonimo museo civico. Qui troviamo una collezione vasta di reperti provenienti dalla necropoli di Mont’e Prima. Tra i resti rinvenuti spiccano sicuramente i “Pugilatori“, imponenti statue maschili in pietra. Le sculture facevano parte della società nuragica della Prima età del Ferro. Potrete concludere la visita scoprendo il relitto di una nave oneraria romana scoperta alla fine degli anni ’80.

4 – MAN – Museo d’Arte Provincia di Nuoro 

Nella nostra selezione dei 6 musei sardi non poteva mancare il Museo MAN, Museo d’Arte Provincia di Nuoro, uno dei primi musei ad essere diventato Partner Artsupp. Il museo conserva e promuove opere dall’arte moderna all’arte contemporanea ed è un punto di riferimento per gli artisti locali, grazie all’apposita sezione di opere dedicata.
MAN – Museo d’Arte Provincia di Nuoro
Tra i suoi pezzi forti non possiamo non citare Maria Lai, Costantino Nivola e Antonio Ballero, artisti che hanno onorato la loro terra di origine e raggiunto fama internazionale.
Ricordati che puoi sempre trovare la programmazione delle mostre del MAN sul suo profilo Artsupp.

5 – Museo Nivola, Orani

Museo Nivola, Interno
Citando Costantino Nivola non possiamo non parlare del suo omonimo Museo. Nivola è stata una figura importante del contesto internazionale tra arti visive e architettura. Il museo possiede una collezione permanente di oltre duecento dipinti, sculture e disegni dell’artista ed è molto attivo nell’organizzazione di mostre temporanee. Naviga il profilo del Museo Nivola su Artsupp.

6 – Museo La Stazione dell’Arte Maria Lai, Ulassai

Arriviamo alla Stazione dell’arte di Ulissai, noto museo di arte contemporanea. Il museo d’arte contemporanea è dedicato a Maria Lai, un’altra importante artista della scena sarda. La scelta del nome del museo non è casuale, in quanto si trova all’interno dell’ex stazione ferroviaria.
La Stazione dell’arte di Ulissai, esterno 
Il nome “La Stazione” deriva anche dalla percezione del luogo come punto di partenza e di arrivo, così come i fili e l’arte di Maria Lai, fatta di connessione e legami. Per chi non conosce l’artista questa è senza dubbio un’ottima occasione per poterla scoprire e vi assicuriamo, non ne rimarrete delusi.

7 – Museo e Archivio storico, Sinnai

Il Museo e l’Archivio storico di Sinnai è uno spazio dedicato all’archeologica, all’etnografia, all’arte contemporanea, alla musica e alle tradizioni. Sono presenti anche oggetti della tradizione locale quali i cestini di Sinnai, artigianato artistico, gadget e giochi.
Museo e Archivio di Sinnai
La collezione è arricchita da una sezione dedicata agli artisti sardi locali ed in particolare dell’artista Franco D’Aspro. L’artista è famoso per le sue sculture metalliche che ripercorrono la storia del territorio sardo. L’archivio, invece, raccoglie tutti i documenti inediti in diverse lingue straniere: inglese, tedesco, spagnolo e francese. Scopri il Museo e l’Archivio storico di Sinnai sul nuovo artsupp.com Questi 7 musei da non perdere assolutamente rappresentano solo una piccola parte di quelli che potete trovare in Sardegna! Dall’archeologia all’arte contemporanea, in Sardegna ce n’è per tutti i gusti! Visita Artsupp per scoprirli: www.artsupp.com